Brigadeiro Brasiliano, le Praline al Cacao

123

Articolo disponibile anche in: Inglese

Piccole e deliziose palline create con solo 3 ingredienti, il Brigadeiro brasiliano è un delizioso tartufo a base di solo cacao, latte condensato e burro, ricoperto di codette di cioccolato. Sono delle vere e proprie piccole delizie dalla consistenza vellutata. Un dolce amatissimo in Brasile e famoso ormai in tutto il mondo con le sue varianti è perfetto per essere preparato a casa da gustare nei momenti speciali, oppure da portare in dono!

Dolci con latte condensato e cioccolato
Dolci con latte condensato e cioccolato

Storia e Nascita del Brigadeiro Brasiliano

La nascita del Brigadeiro brasiliano, è davvero recente, la ricetta risale al XX secolo. La sua nascita è il frutto della diffusone di un prodotto amatissimo in Brasile, tanto da detenerne tutt’oggi, il primato del mercato mondiale: il latte condensato.

Il latte condensato sbarcò in Brasile per la prima volta nel 1890, inizialmente era un prodotto limitato e reperibile solo nella città di Rio. Veniva utilizzato per riottenere il latte, che era un alimento non sempre disponibile all’epoca, soprattutto nella stagione fredda, quando le mucche spesso si ammalavano. Successivamente, il prodotto fu destinato al mondo dolciario e divenne ben preso un prodotto immancabile in ogni dispensa. Veniva inizialmente chiamato Milkmaid, ma dato le difficoltà di pronuncia veniva chiamato “latte di ragazza” e successivamente diventò Leite Moça.

Nei primi anni successivi alla fine della prima guerra mondiale, la fabbrica Nestlè aprì una fabbrica in Brasile ad Araras, stabilendo già allora, il mercato mondiale di questo prodotto.

Nello stesso anno in cui la Nestlè apri la sua fabbrica, nel 1921 aprì la Gardano a Rio, che produceva cioccolato di ottima qualità, e sembrerebbe che proprio questa fabbrica di cioccolato sia la creatrice del primo Brigadeiro, che però veniva chiamato“ negrinho” dato il suo colore scuro. Nelle prime ricette casalinghe, il cioccolato e il latte condensato da utilizzare erano proprio quelli della Gadano e della Nestlè, che nel 1957 acquistò proprio la Gadano.

Ovviamente ogni ricetta famigerata che si rispetti, non può avere solamente una sola storia.

Un’altra storia vede come protagonista una casalinga bionda di Rio Grande Do Sul, che per qualche motivo chiamo così questo dolce, forse per il suo aspetto scuro, infatti in Brasile tuttora è l’unica città che ancora chiama questo dolce “brigadeiro negrinho”.

Altre tre versioni riguardano il brigadiere Eduardo Gomez. La prima racconta che i brasiliani coinvolti nelle elezioni, li produssero ribattezzandoli Brigadeiro, in modo da trarre beneficio dai fondi elettorali. La seconda, vede Heloisa Nabuco, creare questi dolci e ribattezzarli per onorare l’amico, ma erano leggermente diversi, perché ripieni di Dulce de Leche.

L’ultima è un po più goliardica, e decisamente poco probabile. Nel 1922 spararono al brigadiere che venne colpito nelle sue parti intime, e quindi diedero il nome di “brigadeiro” ai dolcetti e oltre tutto, si iniziò a utilizzare anche le uova nella ricetta. In verità le storie continuano ma queste sono le più diffuse.

I Classici “Docinhos de Leite Moça”

Dopo la nascita del classico Brigadeiro brasiliano, pian piano, vennero creati altre varianti di dolci brasiliani con latte condensato, altrettanto deliziosi, che diventarono ben presto dei veri e propri classici chiamati Docinhos de Leite Moça.

  • I Beijinhos dolci brasiliani al cocco grattugiato e latte condensato, ricoperti di cocco e decorati solitamente con un chiodo di garofano.
  • L’Olho de Sogra composto da una prugna secca ripiena di un Beijinho ricoperto di zucchero.
  • Il Cajuzinho inizialmente a base di anacardi, oggi viene più spesso preparato con le arachidi, solitamente preparati a forma di anacardi, oppure tondi vengono ricoperti di zucchero e decorati con un anacardo o un’arachide intera.
  • Il Camafeu a base di noci e ricoperti da una glassa di zucchero e rum e decorati con un gheriglio di noce in cima.

La cosa buffa e che nonostante la sua fama, il Brigadeiro brasiliano è stato per molto tempo un dolce che veniva sempre accostato alle festicciole per bambini. Ma nel 2007 il pasticcere Juliana Motter, lo riportò alla gloria dandogli un posto speciale nella pasticceria brasiliana.

Come Preparare i Brigadeiro, i Beijinho e i Cajuzinho

La preparazione del Brigadeiro brasiliano e degli altri dolcetti brasiliani è davvero semplice, e ti serviranno davvero pochi ingredienti, ecco come prepararli!

Per preparare la ricetta del brigadeiro brasiliano, prendi una casseruola e versaci il latte condensato, il cacao, e un pizzico di sale, mescola il tutto, poi aggiungi il burro e metti su fuoco medio – basso continuando a mescolare. Mescola il composto in modo che non si attacchi, e sopratutto che non bruci, anche se stai usando una casseruola antiaderente. Capirai che il composto è pronto quando si addenserà diventando quasi una pasta, che mentre viene mescolata ci rimette un po a ricomporsi. A questo punto, spegni il fuoco e trasferisci il composto in un altro contenitore (pirofila, ciotola…), e coprilo con della pellicola e fai raffreddare.

Una volta che l’impasto del Brigadeiro brasiliano si sarà raffreddato, prepara una ciotolina con le codette di cioccolato, ungiti le mani con un po di burro e inizia a formare le palline prelevando il composto con un cucchiaino da tè. Formata la pallina mettila nelle codette e falla ruotare delicatamente in modo che aderiscano su tutta la pralina, poi mettila dentro un pirottino.

Preparazione del Beijinho

Per la versione al cocco, i Beijinho, dovrai grattugiare il cocco fresco e metterlo da parte per un momento. In una casseruola aggiungi il burro, il latte condensato e la panna, accendere il fuoco su media intensità e mescolare fino a che il burro non sia completamente sciolto. Adesso aggiungi il cocco, e continua a mescola fino a che il composto non si addenserà, ci vorranno 3 – 4 minuti. Il composto sarà leggermente più morbido rispetto al brigadeiro e questo dipende dalla presenza del cacao, assente nel Beijinho.

Spegni il fuoco e versa il composto in una pirofila e fallo raffreddare. Prepara del cocco grattugiato fresco o disidratato (io ho utilizzato quello disidratato in modo che durassero un po di più), il burro e dei chiodi di garofano. Come fatto per i brigadeiro, preleva dell’impasto con un cucchiaino, crea una sfera con le mani imburrate e passala nel cocco. Decora ogni Beijinho con un chiodo di garofano, nel caso non li amassi o non volessi utilizzarli puoi ometterli.

Preparazione del Cajuzinho

E ora, passiamo ai Cajuzinho. Diversamente dai dolcetti precedenti qui non dovremo cuocere l’impasto. Come prima cosa prepara la ciotola con lo zucchero e una cinquantina di arachidi pulite per decorare. Prendi le arachidi tostate e pulite e mettile in un frullatore o un tritatutto. Frullale per ottenere una farina, fallo dando degli impulsi al frullatore o rischierai di ottenere del burro d’arachide. Ottenuta la farina, mescolala con il cacao in polvere e poi incorpora il tutto con il latte condensato.

Fai riposare l’impasto per una ventina di minuti in frigo. Riprendi l’impasto e prelevalo con il solito cucchiaino e manipola l’impasto per formare un dolcetto a forma di anacardo, ma non disperare se non ti stanno venendo bene puoi optare per la classica pallina. Passa il Cajuzinho nello zucchero semolato e decora ogni pralina con un’arachide intera.

Conservazione delle Praline Brasiliane

Per conservare i Docinhos de Leite Moça bisognerà mantenerli in un luogo fresco e asciutto in un contenitore sottovuoto, oppure puoi mettere il contenitore nel frigo. Si conservano bene, io ho superato i 5 giorni ma i Cajuzinho e anche i Beijinho tenderanno ad asciugarsi e a diventare un pochino più “solidi”.

Oltre al Brigadeiro brasiliano, ci sono molte altre prelibatezze come la Coxinha Brasiliana una deliziosa crocchetta a base di pollo.

5 from 1 vote

Brigadeiro Brasiliano, le Praline al Cacao

Delicate praline della tradizione dolciaria brasiliana a base di latte condensato, morbide e deliziose sono una vera e propria coccola!
Porzioni 100 Praline
Tempo di Preparazione 1 ora 50 minuti
Tempo di Cottura 15 minuti
Tempo totale 2 ore 5 minuti

Attrezzature

  • Pirottini di carta o alluminio
  • Casseruola
  • Spatola

Ingredienti

Brigadeiro

  • 400 g di Latte Condensato
  • 40 g di Cacao Amaro in Polvere
  • 30 g di Burro
  • 1 pizzico di Sale
  • Codette di Cioccolato

Beijinho

  • 400 g di Latte Condensato
  • 1 cup di Polpa di Cocco fresco grattugiato
  • 15 g di Burro
  • 85 g di Panna Fresca
  • q.b. Chiodi di Garofano
  • Cocco Grattugiato Disidratato o altro cocco fresco grattugiato

Cajuzinho

  • 400 g di Latte Condensato
  • 35 g di Cacao Amaro in Polvere
  • 130 g di Arachidi
  • q.b. Zucchero Semolato
  • Arachidi per decorare

Istruzioni

Brigadeiro

  • In un pentolino mescola 400 g di Latte Condensato, 40 g di Cacao Amaro in Polvere, 30 g di Burro e 1 pizzico di Sale.
  • Portare la casseruola sul fuoco, e scalda a fuoco medio/basso.
  • Cuoci mescolando continuamente per non bruciare il composto finché non si addensa. Un modo per saperlo è passare il cucchiaio di legno (o la spatola) al centro del composto.
  • Il composto sarà pronto quando si addenserà, se passando il cucchiaio di legno (o la spatola) al centro del composto, ci metterà un po' di tempo prima che si richiuda, allora il brigadeiro è pronto!
  • Lascia raffreddare l'impasto in un piatto a temperatura ambiente.
  • Metti gli zuccherini in una ciotolina e quando il brigadeiro si è raffreddato, ungiti le mani con del burro e arrotola i brigadeiros in piccole palline (di solito mezzo cucchiaio da tavola come misura).
  • Rotola le palline di brigadeiro nelle Codette di Cioccolato e mettili nei pirottini di carta o di alluminio.

Beijinho

  • Grattugia il cocco fresco e tienilo a portata di mano.
  • In una casseruola versa 400 g di Latte Condensato, 15 g di Burro e 85 g di Panna Fresca. Mettili a cuocere a fuoco medio in modo che il burro si sciolga, a questo punto aggiungi 1 cup di Polpa di Cocco e amalgama tutto.
  • Cuoci per 3-4 minuti finché il composto no si addenserà. Spegni il fuoco e versa il composto in una pirofila e fallo raffreddare.
  • Prepara una ciotolina con del Cocco Grattugiato Disidratato e q.b. Chiodi di Garofano. Imburra le mani e con un cucchiaino preleva dell impasto, crea una pallina e passala nel cocco.
  • Decora ogni Beijinho con un chiodo di garofano e ponili dentro i pirottini.

Cajuzinho

  • Prepara una ciotola con q.b. Zucchero Semolato e una cinquantina di Arachidi pulite per decorare.
  • In un frullatore metti 130 g di Arachidi e frullale dando degli impulsi al frullatore per non rischiare di ottenere del burro d'arachidi.
  • Mescola la farina ottenuta dalle arachidi con 35 g di Cacao Amaro in Polvere in una ciotola e poi aggiungi a 400 g di Latte Condensato.
  • Fai riposare il composto ben amalgamato in frigo per 20 minuti.
  • Preleva dell'impasto con un cucchiaino e manipolalo fino a formare un dolcetto a forma di anacardo. Se non ti venissero bene puoi optare per delle palline.
  • Passa i dolcetti nello q.b. Zucchero Semolato e mettili nei pirottini decorando ognuno di loro con un'arachide.

Note

Oltre le codette di cioccolato puoi utilizzare quelle di  zucchero colorate, scaglie di cioccolato, cacao in polvere oppure del cocco grattugiato per creare delle golose varianti del Brigadeiro.
Il Beijinho lo puoi ricoprire sia con cocco fresco grattugiato o con quello disidratato. Se il Beijinho lo ricopri con lo zucchero semolato e poni le palline in una prugna secca tagliata a metà e snocciolata otterrai  le Olho de sogra.
I Cajuzinho volendo possono essere preparati anche con il burro d’arachidi,  oppure con della farina di anacardi.
Conserva i Docinhos de Leite Moça, in un contenitore ermetico in un luogo fresco o in frigo, si conservano bene anche per una settimana.
Chef: Taira by R.J.
Calorie: 87kcal
Portata: Dolci e Dessert
Cucina: Brasiliana
Keyword: Cioccolato, Frutta Secca
Difficoltà: Facile

Nutrizione

Porzione: 24g | Calorie: 87kcal (4%) | Carboidrati: 13g (4%) | Proteine: 2g (4%) | Grassi: 3.4g (5%) | Zucchero: 12g (13%)

Le informazioni nutrizionali mostrate sono una stima fornita da un calcolatore nutrizionale online. Non deve essere considerato un sostituto del consiglio di un nutrizionista professionista.

Tried this recipe?Tagga @RecipesJourney su Instagram, Twitter e Facebook usando l’hashtag #recipesjourney!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione Ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Like
Chiudi
Recipes Journey © Copyright 2018-2023. Tutti i diritti riservati.
Chiudi