Attrezzature per Barman

452

Post is also available in: Inglese

La sezione dei cocktail è stata già inaugurata da un pò con il primo drink, ne ho scelto uno facile, che non necessita di particolari attrezzature e ingredienti, ma effettivamente cosa serve per preparare i cocktail a casa senza dover spendere una fortuna? Le Attrezzature per Barman che si possono avere a disposizione sono molteplici, ma vi assicuro che potete iniziare a fare tutti i cocktail che vi vengono in mente senza doverli possedere tutti. In questo articolo vi illustrerò quali sono gli attrezzi, i loro nomi specifici e i loro usi.  In fine vi elencherò quali avere per cominciare ad eseguire le preparazioni e diventare un perfetto Barman Casalingo!

Attrezzature per Barman

Partiamo con l’attrezzature da barman basilare che serve per preparare i cocktail. Per primi, tratteremo gli attrezzi che servono per la preparazione.

shaker
Shaker
mixing glass
Mixing Glass
  • Shaker: direi che tutti conosciamo lo shaker classico, formato da bicchiere in acciaio, una parte superiore che lo andrà a chiudere provvista di fori, per versare filtrando il liquido e il cappuccio che serve a sigillare la parte superiore durante lo shake.
  • Shaker Boston: il Boston è formato da due parti quella in vetro e quella in acciaio che vengono incastrati insieme. Alcuni modelli hanno una guarnizione in gomma applicata alla parte in vetro che è quella che si va ad incastrate dentro l’altra in acciaio. Lo scopo di questa guarnizione è quella di evitare fuoriuscite in caso non sia ben incastrato e per facilitarne l’apertura, perché in alcuni casi se non chiuso opportunamente può risultare ostico da aprire, ma nonostante ciò sarà proprio questo che vi consiglio, più avanti vi spiegherò perché.
  • Mixing Glass e Mixing Spoon: e un grosso bicchiere, delle volte dotato anche di un beccuccio tipo brocca, dove i cocktail vengono preparati con ghiaccio, mescolati con il Mixing Spoon, un lungo cucchiaio d’acciaio e poi filtrati e versati nel bicchiere. Per quanto inizialmente non si notino differenze tra uno shaker e il mixing glass la preparazione dello stesso cocktail in uno o nell’altro ne diversifica il gusto e l’aspetto. Basti pensare alla celebre frase:

Agitato e non Mescolato

  • Blender o Frullatore: Un frullatore potente e solido, in grado di poter frullare anche il ghiaccio a pezzetti o per creare il famoso ghiaccio “frozen”.
  • Ciotole per Punch: grosse ciotole dove si versano tutti gli ingredienti per preparare i punch.

Accessori per Barman e Cocktail

Ora passiamo agli accessori per cocktails, utili da affiancare all’attrezzatura appena vista:

  • Strainer: è il classico colino che si utilizza per filtrare via l’acqua in eccesso dagli shaker e dai bicchieri prima della preparazione vera e propria, a filtrare i cocktail dal Boston o dal Mixing Glass mentre si serve nel bicchiere per non far cadere ghiaccio o eventuali parti che non devono finire nel bicchiere per esempio le scorze degli agrumi. Esistono diversi modelli:
  • Julep fatto a cucchiaio con dei fori;
  • A Rete come il classico colino ma con la rete molto fitta;
  • Vintage Strainer fatto a paletta forata, con delle linguette d’appoggio, dotato di una molla adattabile a più misure di recipienti. Esistono comunque diverse grandezze.
  • Muddler:  è un pestello zigrinato che serve a pestare agrumi e frutta per preparare cocktail (tipo mojito).
  • Mixing Spoon, Bar Spoon: due nomi un solo attrezzo. Il mixing Spoon è un cucchiaio dal manico particolarmente lungo che serve per aggiungere ingredienti tipo zucchero in un cocktail o come dice il nome a mixare gli ingredienti nel mixing glass o nel bicchiere. Non va utilizzato come un normale cucchiaino, si fa girare tra le dita lo stelo, muovendolo leggermente dal basso verso l’alto. Ne esistono diversi modelli a livello stilistico e alcuni in punta hanno un Muddler, serve nella preparazione dei cocktail pestati (come nel mojito), oppure una piccola forchettina.
  • Jigger: sono misurini per cocktail. Il più classico è a forma di clessidra e servono per dosare gli ingredienti. Utilissimi per chi inizia ad approcciarsi alla preparazione dei cocktail. Il Barman esperto saprà dosare a occhio gli ingredienti,infatti per molto tempo sono stati oggetti da evitare. Oggi giorno, sono tornati in auge come accessorio scenico durante la preparazione;

Altri Accessori

attrezzature per cocktail
  • Cucchiaio Bitter: per  sciogliere la zolletta di zucchero per la preparazione classica dell’assenzio.
  • Pour: sono dei tappi a beccuccio fatti in acciaio e gomma da mettere alle bottiglie. Servono per dosare i distillati e i liquori in stile American Bar. Funzionano mediante un filtro per l’aria. Possono essere anche di plastica.

Esistono altre attrezzature per barman, tipo il SeltzSifoni, i Glass Rimmer per bordare bicchieri di sale, zucchero o altro e tante altre chiccherie, ma è sempre bene imparare a camminare prima di correre! Esistono altri attrezzi che non hanno bisogno di grandi spiegazioni, come lo spremi agrumi, coltellino e tagliere per tagliare frutta e vegetali e per creare le vostre decorazioni, apri bottiglie, cavatappi, secchiello e pinza per il ghiaccio, pinza per decorazioni ( nelle regole igieniche al bar non si devono toccare con le mani decorazioni alimentari), forbici, tappi per richiudere bottiglie di vino e quelle per spumanti, grattuge e riga limoni, rompi ghiaccio, cannucce, tovaglioli ombrellini, stuzzicadenti stirrer da servizio, etc.

Attrezzi per Cocktail da Avere per Iniziare a Prepararli in Casa

Sicuramente vi starete chiedendo, devo veramente procurarmi tutte queste cose?? La risposta e No! Ora vi elenco l’Attrezzature per Barman essenziale da avere a casa per iniziare. Ovviamente alcune cose le abbiamo già normalmente in casa, altre possono essere sostituite e altre se vorrete le potrete acquistare nel tempo.

  1. Boston Shaker vi consiglio questo modello anche se ve l’ho descritto come il più “difficile” da usare. Acquistando questo avrete a disposizione uno shaker e un mixing glass, anzi due uno in vetro e uno in acciaio (esistono anche modelli totalmente in acciaio).
  2. Strainer Vintage perché si adatta a contenitori di diversi diametri.
  3. Mixing Spoon con il muddler in punta, anche qui potrete avere due attrezzi in uno.
  4. Jigger Classico a clessidra, almeno un paio per avere 4 misure a disposizione.
  5. Bicchieri Tumbler di dimensione piccola, media e grande.
  6. Coppette Cocktail doppie

Come potete vedete, l’attrezzatura per cocktail che vi serve in proporzione a tutto ciò che vi ho descritto (che non è nemmeno tutto), è proprio poco. Cannucce e ombrellini li potete acquistare con facilità, cavatappi, spremi agrumi, grattuge e simili li abbiamo già nelle nostre cucina, facilmente in casa si hanno anche bicchieri come i flute e le coppe champagne. Per rompere il ghiaccio, in mancanza di un blender adatto, perché non tutti tritano il ghiaccio, potete metterlo in un canovaccio e romperlo con un pesta carne, non è un metodo elegante ma chi fa per se…. e partendo dal ghiaccio rotto con un buon pinner (frullatore ad immersione) e un recipiente stretto e solido potete preparare i cocktail frozen. Come vedete tanti accessori sono di uso comune in casa e per il resto si possono trovare sostituti e alternative momentanee per preparare i nostri drink.

Cin Cin, Salut, Cheers, Kampai! E alla prossima Guida!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.
Chiudi